Rimedi per la caduta dei capelli

162573

La caduta dei capelli va considerata un’anomalia da curare quando il numero di capelli che cadono eccede ampiamente la media giornaliera fisiologica per l’individuo in questione. foto uomo che ha bisogno di una cura contro la caduta capelliTenendo in considerazione che la perdita dei capelli aumenta naturalmente in autunno e primavera, il fenomeno deve spingere a prendere provvedimenti quando si prolunga nel tempo e ovviamente quando i capelli persi non vengono rimpiazzati dalla ricrescita di quelli nuovi. In quest’ultimo caso sarà inevitabile assistere a un fenomeno di diradamento dei capelli nelle donne e all’insorgere di una stempiatura negli uomini.

Spesso la reazione di molte persone messe di fronte a evidenti sintomi di precoce caduta dei capelli è di sottovalutare il problema o di nasconderselo sperando che si arresti spontaneamente. La mancanza di iniziativa di solito ha come esito quello di accorgersi, con anni di ritardo, che si avrebbe potuto per lo meno tentare una soluzione piuttosto che accettare di perdere i capelli senza impegnarsi seriamente nella ricerca di rimedi validi e persone in grado di approntarli.

Rimedi – naturali e non – spesso insufficienti

Per molti che evitano di affrontare la caduta capelli per incoscienza o debolezza caratteriale, ve ne sono altrettanti che ricorrono a metodi “fai da te” o rimedi tradizionali, con risultati più o meno apprezzabili, ma il più delle volte inadeguati a salvare i capelli dalla caduta precoce o da un loro grave deterioramento estetico.

I tentativi più comuni di rimediare alla caduta dei capelli fanno uso di:

ALIMENTAZIONE E DIETA EQUILIBRATA

La cura e l’attenzione nella scelta dei cibi e nell’apporto di adeguate quantità di proteine, vitamine e oligoelementi, contribuisce certamente alla salute della capigliatura. La cura nell’alimentazione, però, non può essere considerata un rimedio anticaduta dato che non incide sulle anomalie che causano l’indebolimento dei capelli.

INTEGRATORI ALIMENTARI

Le persone che li assumono presuppongono che i capelli tendano a cadere per uno stato di debolezza che può essere compensato da una somministrazione addizionale di elementi nutritivi per i capelli. Gli integratori, invece, sono efficaci solo quando sopperiscono a una dieta carente di sostanze adeguate o a difetti di sintesi metabolica. In questi casi sono utili a rinforzare i capelli, ma raramente sono in grado di arrestare o limitare sensibilmente il diradamento che nella maggior parte dei casi ha cause genetiche o psico-fisiche.

farmaco finasteride per curare la caduta capelli, controindicazioni ed effetti collaterali

TRATTAMENTI ALLA CHERATINA PER CAPELLI

È risaputo che i nostri capelli sono formati in prevalenza di cheratina, perciò molte persone pensano che aumentando l’apporto di questa proteina i capelli crescano forti e in grado di resistere alla caduta. Così come nel caso degli integratori non si può misconoscere che questi rimedi siano utili in fase di rinforzo e ristrutturazione del capello, ma bisogna anche essere consapevoli che tali trattamenti non possano essere risolutivi come cura anticaduta dato che non intervengono sulle cause del problema (che quasi mai implicano alterazioni nel processo di cheratinizzazione dei capelli).

MASSAGGI DEL CUOIO CAPELLUTO

Indubitabilmente utili a migliorare la circolazione sanguigna della cute dei capelli e di conseguenza l’apporto di sostanze nutritive ai bulbi piliferi. Ottimi anche per stimolare le ghiandole sebacee a produrre più sebo limitando il problema della cute secca. Purtroppo sono assai lontani dal contribuire significativamente a prevenire la perdita dei capelli.

IMPACCHI E MASCHERE PER CAPELLI

Rinforzano i capelli e costituiscono un buon rimedio per affrontare casi di lieve indebolimento. Quando però il problema dei capelli fragili, fini e sfibrati, è grave e l’assottigliamento minaccia di trasformarsi in diradamento dei capelli allora è necessario intervenire con trattamenti tricologici mirati.

Cure aggressive con farmaci anticaduta

La farmacologia ovviamente ha una presenza importante nel mercato dei trattamenti anticaduta. I prodotti a base di finasteride costituiscono rimedi farmacologici contro la caduta dei capelli che hanno dimostrato una certa efficacia. Il finasteride è un farmaco di sintesi realizzato inizialmente con l’obiettivo di curare il cancro alla prostata e che, un po’ a sorpresa, si è poi dimostrato utile a contenere la perdita dei capelli.

Proscar, Propecia a base Finasteride e i farmaci a base Minoxidil, sono i prodotti più diffusi e più prescritti dai dermatologi al fine di combattere gran parte delle forme di alopecia. Proscar e Propecia contengono , in misura variabile, il principio attivo della finasteride, che in concreto ha la capacità di inibire l’azione dell’enzima 5-alfa-reduttasi, il principale responsabile della caduta dei capelli e della produzione eccessiva di sebo. Ciò che viene trascurato quando si prescrive l’uso di questi farmaci è che insieme alla riduzione della caduta dei capelli la finasteride comporta serie controindicazioni ed effetti collaterali. Se è vero che molte ricerche attestano una percentuale di casi problematici del 2-3%, studi recenti e numerose testimonianze offrono dati decisamente più allarmanti.

Caduta capelli e rimedi non farmacologici

L’Istituto Svizzero Dermes ha sviluppato negli anni un metodo di contrasto alla caduta dei capelli basato su trattamenti tricologici e tecnologie anticaduta che non ricorrono all’uso di farmaci (le cui tossine, peraltro, si depositano nel sebo contribuendo a minare la salute dei capelli).

I trattamenti tricologici servono a purificare il cuoio capelluto liberandolo dalle scorie e dalle impurità (a cominciare dal sebo in eccesso e la forfora) che lo rendono un “ambiente” poco ospitale per la crescita di capelli sani e resistenti.

rimedi anticaduta capelliIn questo senso i trattamenti vanno considerati rimedi correttivi per rinforzare i capelli e stimolare la ricrescita. A questi si affiancano prassi igieniche che mirano a igienizzare la cute predisponendola ad accogliere i trattamenti.

La tecnologia del Laser per Capelli e trattamenti con Alta Frequenza costituiscono tecniche coadiuvanti dei trattamenti tricologici che, a seconda dei casi, vengono impiegate per migliorare la produttività del cuoio capelluto. Vanno considerati rimedi efficaci per favorire la vascolarizzazione a livello dei bulbi piliferi, con effetti benefici sull’attività follicolare e la formazione dei capelli.

Per individuare la combinazione di tecniche più adeguata come rimedio alla caduta capelli di un certo soggetto bisogna passare preliminarmente per un esame accurato dei capelli e della cute. In molti casi la caduta non è causata da vere e proprie patologie (che sarebbero di stretta competenza medica), ma da anomalie a livello cutaneo e sottocutaneo a cui si può porre rimedio affidandosi a degli specialisti dei capelli.

Trovare una soluzione alla caduta di capelli è possibile solo attraverso un trattamento personalizzato studiato sulla base dei risultati preliminari del test del capello. Questo esame, definito tricogramma, prevede l’analisi al microscopio di 50-100 capelli al fine di valutare la salute del capello nelle tre fasi che caratterizzano la sua vita: crescita (anagen), involuzione (catagen), e riposo (telogen).
I risultati del test permettono ai nostri esperti di elaborare rimedi su misura sviluppati per rinforzare la cute ed arrestare la caduta senza l’utilizzo di farmaci. L’utilizzo della combinazione di trattamenti igienizzanti, nutritivi e rinforzanti permette, nei casi in cui non è necessario, di evitare l’utilizzo di principi farmacologici che possono risultare dannosi alla nostra salute.

Rimedi per la caduta dei capelli
4.49 (89.88%) 81 voti