Perdita capelli – Defluvio Telogen

20535

Defluvio Telogen

defluvio capelli telogenPer defluvio o defluvium capillorum si intende la perdita di capelli progressiva e irreversibile. I capelli che cadono giornalmente a causa del defluvio non sono numerosi (tranne che negli episodi acuti di defluvio telogen o anagen), ma subiscono una decisa involuzione verso i peli vellus con perdita dei follicoli per atrofia o distruzione. La perdita di capelli per defluvio è una categoria di caduta capelli che include forme irreversibili di stempiatura e diradamento capelli.

Defluvio Telogen

Defluvio in telogen significa perdita di capelli in fase telogen. L’intensità della caduta è generalmente modesta, ma tende ad avere caratteristiche di irreversibilità. Il defluvio telogen coincide sostanzialmente con l’alopecia androgenetica. I capelli che cadono sono per lo più corti e fini, con bulbi poco sviluppati e di dimensioni ridotte, mentre il tricogramma mostra una percentuale di capelli in anagen (fase di crescita) inferiore di un 5-10% rispetto a un cuoio capelluto sano. Ciò significa che a causa del defluvio la fase anagen è diventata temporalmente più corta riducendo la capacità dei follicoli di sostenere la crescita dei capelli.
In altre parole, se cadono i capelli a causa del defluvio telogen abbiamo a che fare con capelli definiti “telogen prematuri”, cioè che cadono prematuramente, corti e sottili in quanto non hanno avuto il tempo di svilupparsi (anagen breve).

Cause di defluvio telogen

Il telogen defluvio può presentarsi in forma acuta (intensa ma temporanea perdita di capelli) o in forma cronica (modesta ma costante perdita di capelli). Le principali cause o forme che assume il defluvio di tipo telogen sono:

defluvio-telogenNEGLI UOMINI

  1. alopecia frontoparietale (defluvio telogen cronico);
  2. alopecia androgenetica (defluvio telogen cronico).

NELLE DONNE

  1. alopecia androgenetica ereditaria (defluvio telogen cronico);
  2. alopecia androgenetica da post-menopausa (defluvio telogen acuto);
  3. alopecia androgenetica causata da deficit enzimatico surrenale (defluvio telogen acuto);
  4. alopecia androgenetica causata da tumore che secerne ormoni androgeni (defluvio telogen acuto);
  5. alopecia androgenetica causata da farmaci (defluvio telogen acuto);
  6. alopecia androgenetica causata da iperprolattinemia (defluvio telogen acuto);
  7. alopecia androgenetica da anoressia nervosa (defluvio telogen acuto).

Defluvio Anagen

Il defluvio in anagen è la perdita di capelli in fase anagen dovuta a cause patologiche che provocano la distruzione dei follicoli piliferi. Analizzando al microscopio i capelli che cadono si può notare la guaina interna dei follicoli staccatasi dalla guaina esterna rimasta sul cuoio capelluto.

defluvio-perdita-capelliCAUSE DI DEFLUVIO ANAGEN

  • alopecia del lichen planus
  • alopecia della sclerodermia
  • alopecia della follicolite decalvante
  • alopecia della pseudoarea di Brocq
  • alopecia cicatriziale del LED e nel LES
  • alopecia cicatriziale da radiazioni

Defluvium Post Parto

Nonostante durante il periodo di gestazione i capelli appaiono più folti grazie ad un aumento di estrogeni, con conseguente allungamento della fase anagen, dopo il parto la situazione cambia in modo radicale.
A causa della diminuzione improvvisa nei livelli di estrogeni nella maggior parte delle donne, a seguito del parto (indotto o naturale), possiamo notare una caduta di capelli particolarmente copiosa a causa dei follicoli che passano improvvisamente in fase telogen, dando inizio al “defluvium post partum”.

Oltre a questo abbassamento di estrogeni, si aggiunge anche un aumento nella produzione di prolattina, responsabile dell’indebolimento dei capelli e del passaggio anormale da fase di crescita a fase di caduta in tempi brevi. Anche gli ormoni androgeni (come ad esempio il testosterone e le sostanze che ne derivano) influenzano la salute della chioma, che risulta essere più grassa ed untuosa. Dopo il parto, infatti, gli androgeni non vengono più bilanciati dagli estrogeni, scatenando l’attività delle ghiandole sebacee.

In aggiunta a quanto detto bisogna considerare che a questi squilibri ormonali si aggiungono anche la stanchezza del periodo ed eventuali carenze nutrizionali, tutti elementi che possono contribuire ad una caduta dei capelli molto più elevata rispetto al normale.

Cosa fare in caso di perdita dei capelli post partum?

Il defluvium post partum si arresta normalmente entro i 12 mesi dal parto: dopo questo periodo i capelli ritornano ad avere il ciclo di crescita che avevano prima della gravidanza.
Se la caduta è particolarmente intensa è necessario però rivolgersi ad uno specialista, che accerterà le cause che hanno portato a questa situazione in maniera tale da poterle arginare o risolvere.

Perdita capelli – Defluvio Telogen
3.33 (66.67%) 6 voti