Calvizie precoce: cadono i capelli a 1 ragazzo su 5

44249

La ricerca scientifica sulla caduta precoce dei capelli

giovani e caduta capelli precoce - come prevenireChe il problema della caduta precoce dei capelli sia in aumento è cosa nota, ma che addirittura un adolescente su cinque soffra di una forma più o meno grave di calvizie (o calvizia, come molti erroneamente scrivono) ha stupito gli stessi specialisti che hanno partecipato a una ricerca promossa dall’IHRF, la fondazione internazionale per la ricerca sui capelli.

L’analisi dei dati raccolti, a livello nazionale e su un campione di 10.000 giovani, ha rivelato che il 18% dei giovani, di sesso maschile e femminile fino ai 20 anni, soffre una perdita dei capelli precoce per non dire precocissima. In molti casi si tratta di alopecia androgenetica, quindi di origine genetico-ereditaria, ma spesso fattori psicologici come l’ansia da prestazione, traumi e tensioni emotive, giocano un ruolo rilevante e diventano causa di alopecia da stress.

I ragazzi sono colpiti più delle ragazze (si parla di un 60% del campione coinvolto), ma il numero di giovani donne soggette a caduta capelli è in aumento in modo preoccupante. Sonno disturbato, cattiva alimentazione (diete restrittive o poco varie) e fumo, sono elementi che ricorrono spesso fra le ragazze colpite da diradamento dei capelli. Per tutti il sintomo più comune è rappresentato dalla produzione eccessiva di sebo e dall’assottigliamento dei capelli che diventano sempre più fini per poi cadere senza più ricrescere.

Conseguenze psicologiche della perdita dei capelli nei giovani

Come c’era da aspettarsi, perdere i capelli crea grossi problemi psicologici a quasi tutti i giovanissimi interessati (circa il 90%). L’anomalia estetica provoca vergogna e spinge all’isolamento, al punto che in molti cercano di non frequentare la scuola per evitare il contatto con i coetanei. In maniera evidente i capelli che cadono causano un senso di inadeguatezza che compromette lo sviluppo di una personalità compiuta.

precoce caduta capelliIn altre parole, al problema estetico si aggiunge una crisi psicologica. A questo punto le relazioni sociali diventano più ostiche per la perdita di spontaneità e la preoccupazione continua di immaginare cosa pensino gli altri. Lo specchio diventa un nemico di cui non si può fare a meno per l’esigenza di controllare costantemente l’avanzamento del diradamento o della stempiatura, cercando di aggiustarsi i capelli in modo che si noti il meno possibile. In tutto questo il rischio è di perdere di vista i propri obiettivi, di diventare rinunciatari a scuola o sul lavoro e persino di perdere amicizie o amori. Non di rado i giovani che vengono nei centri Dermes raccontano di rapporti che si sono persi o si sono allentati per i difetti estetici seguiti alla perdita dei capelli o il calo di entusiasmo patito per mancanza di autostima e sicurezza in se stessi.

Per queste ragioni è importante intervenire tempestivamente con trattamenti tricologici e rimedi anticaduta che aiutino a ripristinare una buona condizione del cuoio capelluto. Tranne che nei casi di gravi alopecie o di patologie che richiedono competenze mediche, oggi è possibile contrastare la caduta dei capelli precoce con buone possibilità di successo. Come sempre un accurato esame dei capelli e della cute costituisce il primo passo per chiarire le cause e approntare la giusta risposta tricologica.

Calvizie precoce: cadono i capelli a 1 ragazzo su 5
4 (80%) 4 voti