Quali sono i migliori shampoo da utilizzare per i nostri capelli? Una recente ricerca lo svela

12447

Non sempre è facile accorgersene ma le scelte che effettuiamo a livello di prodotti tricologici influenza la salute e, soprattutto, la bellezza dei nostri capelli. Un recente studio pubblicato nel 2014 sull’International shampooJournal of Trichology ne dà ulteriore conferma, rafforzando la convinzione che la scelta di shampoo e prodotti cosmetici che entrano in contatto con il nostro cuoio capelluto deve essere sempre consapevole e mirata. Questo per evitare reazioni avverse del nostro cuoio capelluto quali, ad esempio, prurito o dermatiti.

La ricerca, realizzata in Brasile, si è focalizzata in particolare sul valore del pH degli shampoo comunemente utilizzati per detergere e igienizzare capelli e cuoio capelluto. Partendo dall’assunto che il pH del cuoio capelluto umano è pari a 5.5 e quello dello stelo del capello è di circa 3.5, gli scienziati hanno analizzato questo valore all’interno di 123 shampoo suddivisi in 4 categorie: commerciali (conosciuti dalla popolazione per il loro marchio), dermatologici, antiforfora e professionali (utilizzati nei centri tricologici).

Gli shampoo antiforfora presentavano nell’80,77% dei casi valori del pH superiori al 5.5, i detergenti commerciali nel 65,62% dei casi e anche gli shampoo dermatologici presentavano, nel 57,90% dei casi analizzati, valori superiori al 5.5. I prodotti professionali, al contrario, nel 75% dei casi presentavano valori del pH inferiori al 5.5. Da queste conclusioni muovono le riflessioni dei ricercatori che suggeriscono di prestare attenzione a questo parametro per preservare la salute dei nostri capelli.

Un pH troppo alcalino (ossia acido) può infatti contribuire a caricare la superficie del capello di energia elettrica negativa causando frizione fra le fibre e danni o rottura della cuticola. L’utilizzo prolungato di prodotti con pH acido può quindi, secondo gli studiosi, rendere i nostri capelli deboli, nodosi e con la tendenza a spezzarsi facilmente.

Prestare attenzione alla qualità dei prodotti utilizzati è senza dubbio importante per preservare la salute dei propri capelli: l’utilizzo di prodotti per permanenti, meches, shatush e velaterapia non adatti alle peculiarità del nostro cuoio capelluto possono infatti alterare seriamente il suo equilibrio. In questi casi è fondamentale intervenire tempestivamente in modo da riconoscere il problema e trattarlo adeguatamente.

L’Istituto Svizzero Dermes dà la possibilità di effettuare un check-up gratuito di capelli e cuoio capelluto in grado di valutare approfonditamente l’entità di un problema ed elaborare le migliori soluzioni per contrastarlo efficacemente.

Quali sono i migliori shampoo da utilizzare per i nostri capelli? Una recente ricerca lo svela
4.5 (90%) 2 voti