Stress ossidativo: che cos’è e quali sono i suoi effetti sui nostri capelli

14053

Per comprendere il significato dello stress ossidativo è sufficiente pensare a cosa succede ad un frutto appena tagliato se commettiamo l’errore di lasciarlo per qualche ora all’aria aperta. Il risultato è sempre lo stesso: annerisce e ci tocca tagliare via la parte rovinata.

Nel caso dei nostri capelli la differenza è soltanto una: anziché annerire, i capelli che subiscono un processo di stress ossidativo, hanno la tendenza ad indebolirsi e diventare bianchi prima che questo processo sia innescato naturalmente dall’invecchiamento. Per questo motivo tale problema può presentarsi non solo nelle persone in età avanzata ma anche a uomini e donne in giovane età.

stress-ossidativo-capelliOltre all’ossigeno, che innesca questo meccanismo, i responsabili del deterioramento delle nostre chiome sono numerosi: inquinamento ambientale, fumo, alimentazione squilibrata e stress psico-fisico contribuiscono infatti ad innescare l’azione dei radicali liberi. Queste molecole, particolarmente reattive, provocano delle reazioni a catena nel nostro organismo che, nel tempo, tendono a danneggiare le strutture cellulari che compongono il cuoio capelluto.

Uno dei primi effetti dello stress ossidativo, come abbiamo già accennato, è l’incanutimento dei capelli, causato dal danneggiamento dei melanociti operato dai radicali liberi. Tuttavia gli effetti dell’ossidazione non si limitano alla depigmentazione del capello ma possono diventare ben più gravi. Uno stress che si protrae nel tempo può danneggiare le cellule del bulbo pilifero dando come risultato la nascita di un capello debole e tendente alla caduta quando, ad esempio, al problema dello stress ossidativo si associano inestetismi del cuoio capelluto come forfora e seborrea.

Come evitare di danneggiare i nostri capelli?

Per scongiurare eventuali problemi di capelli la migliore arma che abbiamo a disposizione è la prevenzione. Evitando di eccedere con fumo e cattiva alimentazione possiamo contribuire alla salute della nostra chioma ma, per evitare che i segni dell’invecchiamento si manifestino sui nostri capelli, il consiglio migliore è quello di rivolgersi tempestivamente ad un esperto prima che il problema sia conclamato.

Capelli fragili, deboli e rovinati possono essere il segnale che la nostra chioma sta subendo uno stress ossidativo: in questi casi esistono rimedi tricologici rinforzanti ed energizzanti in grado di  far tornare i nostri capelli in salute. Oltre ai rimedi tradizionali è inoltre possibile intervenire sul processo di invecchiamento grazie ai trattamenti ad alta frequenza e al laser per capelli. L’alta frequenza ha il potere di stimolare l’attività del follicolo pilifero grazie a scariche elettriche indolori che attivano il metabolismo follicolare. Il laser per capelli, invece, rinforza il cuoio capelluto e agisce da coadiuvante alla crescita dei capelli aumentando la vascolarizzazione dei bulbi piliferi. Questi due trattamenti, inoltre, sono efficaci per prevenire e contrastare la caduta di capelli che può accompagnare lo stress ossidativo.

La soluzione migliore, appena notiamo i segni dell’invecchiamento sui nostri capelli, è quindi quella di rivolgersi tempestivamente ad un centro tricologico per un controllo gratuito. Grazie ai suoi esperti l’Istituto Svizzero Dermes garantisce un controllo accurato dei capelli indispensabile per valutare quale sia l’entità dei danni causati dallo stress ossidativo e intervenire sul problema in modo efficace e risolutivo.

Stress ossidativo: che cos’è e quali sono i suoi effetti sui nostri capelli
3 (60%) 5 voti