Ero arrivato al punto di rasarmi a zero

1693

Firenze, 18 giugno 2012

Sono arrivato nell’aprile 2011 con un forte arrossamento cutaneo, prurito e forfora; questi problemi, uniti allo stress del periodo che stavo attraversando, mi causavano una consistente caduta dei capelli.
Ero arrivato al punto di rasarmi a zero per non vedere più il degenero della mia povera chioma, che ormai era parte del mio modo di essere, ma ovviamente questa soluzione non aveva che abbassato ulteriormente il mio morale, dato che ormai non mi riconoscevo neanche più allo specchio, mi vedevo come un’altra persona.
Poi, per caso, ho trovato un volantino dell’Istituto Dermes che proponeva una visita gratuita con analisi del capello e del cuoio capelluto; la titubanza era tanta e le speranze poche, ma la professionalità e disponibilità che ho trovato, insieme a dei prodotti per la mia testa, che mi hanno portato in pochi mesi a notare un sensibile miglioramento della mia testa, niente più prurito, arrossamento, ma soprattutto, niente più caduta.
Come se non bastasse, i capelli ricominciavano a crescere, anche laddove prima non c’era nulla. Adesso, a un anno da quei giorni, guardo la mia testa e mi trovo in una situazione sicuramente migliore di quella che avevo non uno, ma due anni fa. E finalmente anche le telecamere di sorveglianza delle poste o delle banche, che impietosamente proiettano la tua immagine in mondovisione, non fanno più paura

Francesco

CONDIVIDI