Ho incominciato a notare un diradamento dei capelli

1719

Firenze, 14 gennaio 2013

Spettabile Istituto Dermes,
Mi chiamo Marco e ho 20 anni, circa due anni fa ho incominciato a notare un diradamento dei capelli nella parte anteriore della testa e di un notevole cambiamento di essi, erano diventati molto più sfibrati e assottigliati, con una maggiore untuosità. Dopo un controllo dal medico di famiglia, in cui mi sono sentito dire che la mia testa e i miei capelli non avevano niente e che quello era il mio normale equilibrio, la situazione andava sempre più peggiorando, la caduta incominciava ad essere abbondante ed i capelli sempre più deboli e sciupati. Numerosi i tentativi di rimedio con varie lozioni e trattamenti, ma senza alcun risultato. Un giorno, leggendo il quotidiano La Nazione, vidi una pubblicità di un istituto di ricerca contro la caduta dei capelli, L’Istituto Svizzero Dermes. Convinto dall’annuncio decido di firmare un appuntamento. L’accoglienza alla Dermes è stata eccezionale, con un personale gentile e sempre disponibile. Dopo il primo trattamento e dopo aver finalmente scoperto quale fosse il mio problema (un dismetabolismo a livello capillare e cutaneo) decido di intraprendere un percorso di cura e di mettermi nelle mani della dottoressa M., una persona professionale, scrupolosa ed affettuosa, con un grande bagaglio d’esperienza. Adesso mi trovo quasi al termine di questo percorso e posso felicemente dire che l’Istituto Dermes mi ha cambiato la vita, sia a livello psicologico in quanto mi sento molto più tranquillo e felice avendo risolto il mio problema, e sia a livello fisico, perché oltre ad aver eliminato il dismetabolismo che avevo, sono riuscito ad ottenere una riattivazione follicolare (ricrescita dei capelli) là dove sembravano persi facendomi riottenere una capigliatura sana e forte. Un ringraziamento speciale va a tutto il personale Dermes di Firenze che mi ha riservato un trattamento che è stato a dir poco eccezionale e alla Dottoressa M. che mi ha sempre fatto credere in ciò che stavo facendo, ottenendo così risultati inaspettati.

In Fede,

Marco

CONDIVIDI