Quante volte notiamo capelli depositati sul cuscino

2484

Gennaio 2013

Spettabile Istituto Dermes
Quante volte alzandoci dal letto al mattino notiamo capelli depositati sul cuscino oppure compiendo gesti quotidiani di routine come lavarsi o semplicemente pettinarsi spesse volte di troviamo fra le mani capelli fragili, poco corposi con il classico effetto “paglia”; abitualmente non poniamo abbastanza interesse alla problematica perché distratti attribuendo l’evento ad un fatto prettamente stagionale o a un episodio di stress non attenzionando l’evento più di tanto, posso assicurare a quanti leggono questo post che stiamo commettendo un grave errore di sottovalutazione del problema posticipando l’individuazione di una soluzione ad una data imprecisata. Spesso si ricorre ai suggerimenti del parrucchiere di turno o a cure lampo fai da te che si rivelano inefficaci o inappropriate controproducenti per la salute del capello. Fatta questa doverosa premessa è stato una degli episodi sopra descritti a sollecitarmi a contattare un istituto tricologico, devo confessarvi con non poche disillusioni miste a speranza in quanto, dopo essere ricorso ad Internet sui possibili centri ai quali rivolgermi in Sicilia, perché risiedo in provincia di Catania, ho stabilito un colloquio in tempo utile. Sottolineo in tempo utile con l’aspettativa di non essere giunto troppo tardi per avviare un percorso mirato al recupero tricologico complessivo arginando la caduta repentina dei capelli a cui stavo andando inesorabilmente incontro. Voglio aggiungere che, visitando attraverso Internet siti legati all’argomento sono pervenuto alla conclusione che, malgrado gli studi condotti dai laboratori di ricerca, allo stato attuale non esistono cure miracolose che risolvono radicalmente tale problematica (…ricorrere al trapianto come ultima possibilità, ma questa è un’altra realtà con tutte le conseguenze che ne derivano…) e che solo un approccio con uno specialista competente ed affidabile è possibile pervenire ad un risultato più o meno concreto. Decisiva è stata la conversazione avuta con una biologa )molto professionale e scrupolosa) dell’Istituto Dermes di Catania, che sta seguendo il mio caso, quest’ultima, attraverso alcune domande specifiche riguardanti la mia persona e la famiglia di origine, supportata da analisi specifiche, è stata in grado di comprendere lo stato di salute dei miei capelli e intraprendere una terapia topica mirata associata a sedute di “alta frequenza” e “laser” (quest’ultime hanno lo scopo di stimolare il bulbo del capello), posso affermare di aver conseguito risultati soddisfacenti. Dimenticavo, occorre rimarcare che il trattamento è prettamente individuale e che in quanto tale ogni individuo risponde in modo differente e non è assodato che si possano conseguire gli esiti sperati in egual misura per le motivazioni di cui sopra. Per quanto mi riguarda il trattamento al quale mi sono sottoposto è tuttora in campo e lascia ben sperare…pertanto, chiunque avesse problematiche connesse al cuoio capelluto è il caso che rifletta. Non posso che raccomandare vivamente di essere perseveranti seguendo con attenzione le indicazioni fornite dallo staff dell’Istituto perché solo agendo con fermezza è possibile raggiungere effetti apprezzabili.
Un grazie a tutto lo stass dell’Istituto Dermes.

E.