L’alopecia areata: la caduta di capelli “a chiazze”
Sommario

⇧ Torna al sommario

Che cosa è l'alopecia areata?

alopecia areataL'alopecia areata è un'affezione del cuoio capelluto conosciuta sin dall'antichità (già i medici greci e romani la descrissero nei propri trattati) che solo recentemente è stata studiata in modo approfondito e scientifico. La sua peculiarità è quella di colpire improvvisamente alcune aree del cuoio capelluto lasciando intere zone senza capelli con evidente effetto anti-estetico. La caduta dei capelli nel caso dell'alopecia areata è abbondante e inaspettata e, per questo motivo, le ripercussioni psicologiche di questo tipo di alopecia sono notevoli e portano le persone a nascondere il problema piuttosto che ad affrontarlo.

Esistono numerose manifestazioni dell'alopecia areata:

  • monolocularis: si manifesta in un punto unico della cute
  • multilocularis: colpisce in zone differenti del cuoio capelluto con evidente effetto "a chiazze"

Queste due tipologie sono le più frequenti e le più facilmente trattabili. Viceversa esistono altri tipi di alopecia areata più gravi che sono difficili da trattare con risultato positivo.

  • totale: si manifesta su tutto il cuoio capelluto
  • universale: colpisce tutto il corpo comprese ciglia, sopracciglia, ascelle etc.

Esiste inoltre un tipo di alopecia areata che non colpisce il cuoio capelluto ma la barba impedendo la crescita dei peli in alcune zone del viso.

⇧ Torna al sommario

Le cause dell'alopecia areata

Recentemente la ricerca scientifica ha rivelato l'origine genetica dell'alopecia areata, sottolineando l'implicazione di 8 geni. Questa scoperta ha aperto la possibilità di considerare l'origine ereditaria di questa affezione causata, molto probabilmente, da una auto-reazione immunitaria dell'organismo. Ciò che non è ancora chiaro è l'evoluzione dell'alopecia areata: in alcuni casi regredisce e scompare per sempre mentre in altri, ciclicamente, il problema di capelli ritorna colpendo nuovamente il nostro cuoio capelluto.

La caduta dei capelli, inoltre, è temporanea perché non viene compromessa la vita del follicolo ma solo "congelata" temporaneamente la sua funzionalità. Dopo la caduta i capelli persi possono dunque ricrescere se la cute viene opportunamente stimolata.

I nostri migliori prodotti

Per i problemi qui affrontati

⇧ Torna al sommario

Individuare l'alopecia areata e trattarla

alopecia-areata2Individuare le manifestazioni dell'alopecia areata non è difficile: già la presenza di zone "a chiazze" sul nostro cuoio capelluto può condurci a pensare che ne siamo affetti. Un ulteriore prova si può eseguire grazie ad un pull-test. Questo esame si svolge tirando una ciocca di capelli in una determinata zona del cuoio capelluto: se i capelli cadono in modo abbondante allora la zona è affetta da alopecia areata, viceversa non sarà questo il problema che affligge la nostra cute.

I trattamenti per affrontare l'alopecia areata sono di due tipi. Il primo è di carattere farmacologico e prevede l'assunzione di ormoni cortisonici. Tale trattamento può portare a benefici ma spesso non è consigliato nelle persone giovani ancora in fase di sviluppo. La seconda tipologia di trattamento è di carattere cosme-tricologico ed è la laserterapia. Come abbiamo visto nell'articolo dedicato a questo trattamento la terapia laser per capelli ha la peculiarità di igienizzare il cuoio capelluto e di facilitare la vascolarizzazione dei follicoli piliferi favorendo la ricrescita di capelli più sani e robusti. Spesso questo trattamento viene associato alla tradizionale terapia a base farmacologica per aumentare i benefici sulla persona trattata.

Nel manifestarsi dell'alopecia areata ciò che viene intaccato maggiormente è la percezione di se stessi e l'interazione sociale con gli altri. Chi soffre di questa affezione, soprattutto in giovane età, è portato infatti ad isolarsi dai propri conoscenti a causa del senso di vergogna. Per fortuna negli ultimi anni la conoscenza e la consapevolezza nei confronti di questo problema è cresciuto in quanto è indispensabile affrontarlo senza compromettere le proprie relazioni sociali.

Condividi:
Approfondimenti correlati
Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

Alopecia da stress o psicogena

Sebbene non sia stata dimostrata sperimentalmente, la relazione fra stress e caduta dei capelli ha una sua evidenza statistica ed…

Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

DHT (Diidrotestosterone): qual è il suo ruolo nella perdita di capelli dell’uomo?

La perdita di capelli, chiamata anche calvizie, è una condizione che colpisce entrambi i sessi indistintamente, sebbene sia meno frequente…

Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

Alopecia: forme, cause, sintomi, rimedi

Per alopecia si intende la perdita di peli e capelli o la loro degradazione fino al diradamento o alla scomparsa. Questo processo…

Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

Calvizie femminile: Scala Ludwig

La calvizie femminile, definita anche alopecia androgenetica femminile, è la caduta dei capelli nella donna dovuta a cause genetiche, a…

Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

Alopecia seborroica

L'alopecia seborroica è una tipologia di caduta precoce dei capelli che colpisce prevalentemente l'uomo in giovane età. I primi sintomi…

Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

Alopecia da Tricotillomania

La tricotillomania, anche nota come TTM o disturbo da strappamento di peli, è una patologia di tipo maniacale che induce…

Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

Alopecia da trazione: attenzione alle acconciature che indeboliscono i capelli

L’alopecia da trazione è un problema che deriva dallo stress a cui sono esposti i capelli a causa di alcune…

Ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!