Alopecia da stress o psicogena

324586

Sebbene non sia stata dimostrata sperimentalmente, la relazione fra stress e caduta dei capelli ha una sua evidenza statistica ed empirica chiara a tutti i tricologi e specialisti del capello. Da questo punto di vista l’alopecia psicogena si configura come un disturbo psicosomatico causato dallo stress e dalle tensioni nervose, in modo analogo a quanto succede con alcune tipologie di psoriasi, l’orticaria o la dermatite atopica. In questo si differenzia nettamente rispetto all’alopecia da tricotillomania, che pur avendo cause di natura psicologica, è un disturbo del comportamento (non psicosomatico).

Non è il tuo problema?

Fatti guidare

Risolvi il tuo problema

Scopri come

Scopri la linea

Vai al negozio

Perdita di capelli a causa dello stress

alopecia stress psicogenaSecondo gli studi più recenti, questa reazione biologica dell’organismo allo stress coinvolgerebbe ipotalamo e ipofisi con conseguente rilascio di ormoni corticotropi che entrano in circolo fino a raggiungere, fra le altre, alcune delle cellule implicate nella formazione e alimentazione dei capelli: cheratinociti, fibroblasti, cellule immunitarie e sebociti. L’influenza su questi ultimi spiegherebbe, per esempio, perché l’alopecia da stress si accompagna spesso alla produzione di sebo in eccesso a livello della cute dei capelli.

In sintesi, se è vero che la connessione tra perdere i capelli (alopecia) e lo stress acuto o cronico, l’ansia, la depressione e gli shock causati da esperienze traumatiche, è stata dimostrata solo in modo parziale, l’esperienza quotidiana di chi opera nel settore tricologico permette di osservare legami frequenti fra questi stati psicologici e l’alopecia. Di fatto, che siano di natura endogena (interna) o esogena (esterna), gli agenti stressanti producono una reazione psico-fisica che utilizza la via somatica (caduta capelli) come canale preferenziale di espressione.

Sintomi alopecia da stress femminile e maschile

A differenza dell’alopecia areata in cui la perdita di capelli procede per chiazze, l’alopecia da stress femminile si manifesta con il diradamento dei capelli diffuso su tutto il cuoio capelluto e soprattutto nell’area centrale che collega l’attaccatura frontale al vertice della testa; negli uomini, oltre a un diradamento generale, emerge la stempiatura che avanza precocemente con il persistere o l’aggravarsi dei fattori scatenanti.

Bisogna inoltre sottolineare che i sintomi dell’alopecia da stress (femminile e maschile) non sono facilmente distinguibili da quelli dell’alopecia androgenetica che, però, dovrebbe essere esclusa qualora il soggetto in esame non abbia precedenti sull’asse ereditario. Anche l’alopecia seborroica non è facilmente distinguibile dall’alopecia da stress, entrambe infatti condividono come sintomo la produzione eccessiva di sebo, alopecia stress curasolo che nel caso dell’alopecia seborroica la seborrea è causa diretta della caduta di capelli, mentre nel caso dell’alopecia da stress la seborrea (quando si verifica) rappresenta una causa indiretta suscitata dallo stress.

I sintomi più frequenti dell’alopecia psicogena, oltre ovviamente alla perdita di capelli, sono:

  • seborrea o ipersecrezione sebacea. Spesso agli effetti causati dallo stress si aggiungono i problemi provocati dall’eccesso di sebo che ostruisce i follicoli “soffocando” i capelli;
  • dermatite seborroica. In seguito al manifestarsi della seborrea il quadro dell’alopecia da stress può ulteriormente complicarsi per l’insorgere di una dermatite sul cuoio capelluto;
  • microinfiammazione perifollicolare. Una forma di eritema che si manifesta nel punto in cui i capelli emergono sulla cute;
  • prurito in testa. Sensazione di fastidio e bruciore sul cuoio capelluto. Senso di infiammazione della cute che spinge a grattarsi e che aumenta in situazioni ansiogene;
  • tricodinia. Dolore alla cute dei capelli simile a quello che si sente in caso di alopecia androgenetica o effluvio telogen.

Alopecia da stress: i capelli ricrescono?

L’alopecia psicogena è reversibile: i capelli ricrescono, in generale, nel momento in cui si riesce a eliminare, o per lo meno ridurre, la causa che ha generato lo stress emotivo. Perciò non c’è da preoccuparsi: non è comune infatti che l’alopecia da stress provochi un danno al follicolo pilifero, impedendo quindi a quest’ultimo di ritornare a produrre capelli in salute.

Come curare l’alopecia da stress

È ovvio ma non banale che il miglior rimedio per l’alopecia da stress è quello di rimuovere precisamente la fonte di stress che causa la perdita dei capelli. In questo senso si invita chi è colpito da questo problema a trovare il modo di sottrarsi alla fonte di stress (se questa è esterna), oppure a rivolgersi a uno psicoterapeuta se lo stress è generato da un disagio psicologico da risolvere interiormente. Purtroppo la rimozione della fonte stressante non è sempre possibile e la soluzione del disagio psicologico può richiedere tempi lunghi, a questo punto affidarsi a un trattamento personalizzato diventa una necessità.

Rimedi per alopecia da stress

perdita capelli stressLe cure per i capelli che cadono o si deteriorano, specialmente il trattamento delle alopecie, degli effluvi e dei defluvi, possono durare a lungo e richiedono volontà e costanza. Spesso le persone colpite da alopecia psicogena o altre tipologie di caduta capelli si aspettano risultati in tempi brevi o addirittura di risolvere completamente e definitivamente il problema. Non funziona così. L’alopecia androgenetica, per esempio, è irreversibile, ma può essere rallentata e si può ottenere una ricrescita dei capelli parziale (laddove i follicoli non sono già atrofizzati).

L’alopecia da stress in linea di principio non è irreversibile, ma è difficile da curare dato che una persona particolarmente ansiosa, per fare un esempio, difficilmente riuscirà a raggiungere uno stato mentale sereno e riposato, cioè liberato dalla fonte di stress psicologico da cui ha origine l’alopecia che proprio per questo è chiamata psicogena (psico = mente + gena = origine).

Non potendo intervenire sui fattori che stanno all’origine del problema, quello che si può fare è predisporre dei rimedi anticaduta che contrastino i sintomi e le cause indirette. Trattamenti che agiscano in profondità sulla cute e nei follicoli piliferi servono proprio a questo: a compensare gli effetti negativi dello stress rimuovendo le cause indirette della perdita di capelli, come la seborrea per esempio.

Prodotti per l’alopecia da stress

Per contrastare efficacemente la caduta dei capelli legata all’alopecia da stress, è utile affidarsi a prodotti che siano in grado di contenere la caduta e di trattare efficacemente le problematiche del cuoio capelluto ad essa associate.

I trattamenti anticaduta correttivi per esempio sono delle lozioni contenute in fiale da applicare direttamente sul cuoio capelluto e servono per:

  • combattere la perdita dei capelli correggendo le alterazioni che impediscono una corretta attività del follicolo pilifero;
  • risolvere le affezioni del cuoio capelluto, come forfora, prurito, arrossamenti, infezioni, che possono aggravare una caduta già in corso;
  • rinforzare i capelli dalla radice per permettere loro una crescita sana.

Si tratta quindi di rimedi che permettono di limitare efficacemente le cause che portano alla caduta dei capelli; inoltre questi trattamenti anticaduta massimizzano la loro efficacia se usati insieme a validi prodotti per capelli per l’igiene quotidiana.

Alopecia da stress e rimedi naturali

I rimedi naturali per l’alopecia da stress consistono in oli naturali, erbe e prodotti che hanno la capacità di offrire benefici al cuoio capelluto, limitando la produzione eccessiva di sebo.

Tra questi si possono utilizzare:

  • Impacchi all’ortica: pianta che ha proprietà sebo-regolatrici;
  • Impacchi al timo: ha un’azione antibatterica e balsamica;
  • Olio essenziale di rosmarino: dona freschezza e favorisce l’irrorazione sanguigna attorno ai follicoli piliferi;
  • Olio di noci: grazie alle sue proprietà astringenti e antinfiammatorie, aiuta in caso di prurito e desquamazione;
  • Decotto di Ginko Biloba: rivitalizza la cute e aumenta la vascolarizzazione.