Capelli Rovinati

157353

Molte delle persone che si rivolgono ai centri tricologici usano l’espressione “capelli rovinati” o “danneggiati” in riferimento a una delle possibili alterazioni del fusto dei capelli. Tale espressione da una parte descrive pittorescamente un fenomeno di deterioramento dei capelli, dall’altra rivela il carattere critico e di urgenza vissuto dalle persone che ne sono colpite.

Capelli rovinati o danneggiati

Possono essere molte le cause che determinano capelli rovinati: un uso intensivo di phon e piastre, frequenti tinte e decolorazioni, un’esposizione prolungata al sole, un’alimentazione scarsa di elementi nutritivi, lo smog ecc.
I capelli risultano aver perso la loro naturale brillantezza e forza, apparendo così secchi, tendenti a spezzarsi e spenti.

Per capire in che modo i capelli sono rovinati bisogna innanzitutto confrontarli con i capelli sani.

L’aspetto di un capello sano

capello non rovinatoLa cuticola è intatta, con le squame perfettamente aderenti. Il capello risulta lucido, elastico e agevolmente pettinabile. Le punte non sono rovinate in alcun modo e ad occhio risultano integre.

Come appaiono i capelli rovinati?

I capelli rovinati o danneggiati presentano una struttura del capello modificata. Ciò può avvenire in vari modi e per differenti cause, dando origine a tipi diversi di capelli sfibrati:

Capelli ruvidi e porosi

capelli danneggiati ruvidiLe squame della cuticola sono sollevate o assenti: il capello si mostra ruvido al tatto, opaco, difficile da pettinare. Spesso i capelli secchi hanno queste caratteristiche. Si verifica una foto-ossidazione del capello con perdita di colore e lucentezza.

Capelli sfibrati

capello sfibratoLa struttura proteica della cheratina viene modificata. Il capello perde il suo equilibrio aminoacidico diventando più fragile alle aggressioni esterne; alla vista risulta notevolmente “rovinato”. Lo stress psico-fisico può essere fra le cause del problema.

Capello traumatizzato da phon

capelli rovinati phonCausato da asciugature a phon troppo intense che disidratano ed elettrizzano lo stelo. Il capello perde il suo equilibrio idrico e il diametro del fusto si riduce.

Tricoptilosi (capelli con doppie punte)

doppie punte o tricoptilosiLa tricoptilosi si manifesta con le cosiddette doppie punte. Si tratta di capelli secchi con punte aride, spesso depigmentati oltre che rovinati, i quali si presentano con la caratteristica forma a “coda di rondine” che può estendersi anche per alcuni centimetri.

Tricoclasia (capelli con punte sfilacciate)

danno capelli tricoclasiaÈ un tipo di danno profondo al capello. Le punte si aprono assumendo una configurazione a pennello. In questi casi una carenza di minerali può essere la causa primaria del problema. I capelli fini sono più soggetti a sfilacciarsi.

Tricoressia nodosa (malattia della perla)

capello rovinato tricoressiaIn questo caso i capelli vengono rovinati da rigonfiamenti della cuticola e della corteccia; perdono la loro naturale elasticità e morbidezza, e diventano più difficili da pettinare.

Non è il tuo problema?

Fatti guidare

Risolvi il tuo problema

Scopri come

Scopri la linea

Vai al negozio

Capelli rovinati dalla decolorazione

Molto spesso per ottenere un certo tipo di colorazione è necessario decolorare il capello. Si tratta di un trattamento aggressivo che, se effettuato frequentemente, può comportare un serio danno per i capelli, determinando il cosiddetto “effetto paglia”.

Infatti la decolorazione dei capelli è un vero e proprio processo chimico che ossida la melanina, la sostanza che dà colore ai capelli. A seguito di questo processo, la loro struttura viene modificata. Nello specifico, il capello diventa più poroso, secco e stopposo.

Per rimediare ai capelli rovinati dalla decolorazione bisognerà ricorrere a trattamenti per stimolare la crescita dei capelli, utili per idratarli il più possibile e ricostruirli.

Capelli rovinati dalle tinte

L’utilizzo di tinte aggressive, contenenti elementi quali ammoniaca e varie sostanze chimiche, può rendere i nostri capelli rovinati e danneggiati. Inoltre, nei casi più estremi, il danno può intaccare lo stesso cuoio capelluto, bruciandolo e causando fastidiosi pruriti, desquamazione e infiammazioni.

A seguito di numerose tinte, i capelli diventano sfibrati perché viene modificata la loro pigmentazione, con conseguenti danni alla struttura.

È importante perciò prestare attenzione alla cura dei capelli trattati, scegliendo dei trattamenti nutritivi che idratano i capelli e li rigenerano fin dalla radice.

Capelli rovinati dalle piastre

L’uso scorretto ed eccessivo delle piastre ha come risultato quello di rendere i capelli rovinati e sfibrati. Infatti, il calore emesso da questi strumenti comporta il danneggiamento della fibra del capello che ad alte temperature tende a indebolirsi, diventare fragile, con la conseguente comparsa delle tanto odiate doppie punte.

I fusti dei capelli quindi diventano stopposi, ruvidi al tatto, perché bruciati dalle elevate temperature.

Anche in questo caso, come per i capelli rovinati dalle tinte, bisognerà intervenire con trattamenti e prodotti nutritivi, in modo tale da far ritrovare alla propria capigliatura elasticità e morbidezza.

Rimedi per capelli rovinati

In commercio esistono decine di prodotti per curare i capelli rovinati dalla piastra o dalla permanente, bruciati dal sole o da altre cause come la tinta e trattamenti aggressivi che danneggiano il fusto del capello. Esistono sia rimedi naturali per risolvere il problema, sia prodotti per capelli rovinati, ma, in quest’ultimo caso, bisogna prestare molta attenzione alla scelta di validi ed efficaci trattamenti per capelli danneggiati, avendo cura di scegliere i migliori, per ottenere così risultati efficaci e duraturi.

Impacchi per capelli rovinati

Esistono impacchi d’olio, al miele o ai semi di lino, con proprietà emollienti e idratanti, maschere ristrutturanti e rigeneranti al tuorlo d’uovo e al limone, prodotti naturali e “rimedi della nonna” (si pensi all’olio extravergine d’oliva).

Vediamone alcune nel dettaglio:

  • impacco all’avocado: questo frutto contiene importanti sostanze nutritive, quali vitamine, minerali che hanno la proprietà di rendere i capelli lucidi e morbidi;
  • impacco al burro di karitè: grazie alle proprietà nutritive, il burro di karitè si rivela un ottimo alleato per riparare e rinforzare i capelli rovinati. La capigliatura così risulta morbida e idratata e i capelli acquistano una migliore pettinabilità;
  • maschera all’olio di oliva: ricco di sostanze nutrienti, l’olio di oliva rinforza la struttura del capello e aiuta ad eliminare l’eccessiva secchezza dei capelli rendendoli lucidi e idratati.

I migliori prodotti per capelli rovinati

Per ritrovare vitalità e bellezza della propria chioma, un valido rimedio è costituito dai trattamenti nutritivi che nutrono i capelli rovinati e debilitati.

I migliori prodotti per capelli rovinati infoltiscono la chioma, agiscono direttamente sul cuoio capelluto, combattono l’invecchiamento cellulare e rigenerano i capelli che hanno perso idratazione e hanno avuto un danno nella stessa struttura interna.