Come lavare i capelli
Sommario

È probabile che non ti sia mai chiesto come lavare bene i capelli. Certo, forse hai fatto una piccola ricerca quando hai scelto lo shampoo e il balsamo. Ma probabilmente non hai passato molto tempo a chiederti se stai effettivamente lavando i capelli correttamente. Esiste un modo giusto per lavare i capelli? Assolutamente sì!

C'è qualcosa di più che bagnare i capelli, insaponare con lo shampoo, risciacquare e ripetere con il balsamo, soprattutto se vuoi risultati ottimali. Applicare tecniche di lavaggio dei capelli adeguate ti consente di assicurarti di non danneggiare i capelli e i follicoli nonché la pelle del cuoio capelluto.

Ecco perché, se vuoi davvero fare ciò che è meglio per il tuo cuoio capelluto e i tuoi capelli, ci sono alcune cose a cui dovresti prestare attenzione sia sul come lavarti i capelli ma anche su come non lavare i capelli. Ma non preoccuparti, siamo qui per aiutarti.

I nostri migliori prodotti

Per i problemi qui affrontati

⇧ Torna al sommario

Ogni quanto lavare i capelli

Forse hai sentito dire che lavare i capelli tutti i giorni non fa bene alla tua chioma. O forse stai pensando di abbandonare lo shampoo per tentare alternative più o meno alla moda, alla ricerca di capelli più sani e dall'aspetto migliore. Gli esperti dicono che non esiste una risposta univoca alla domanda “quante volte lavare i capelli”. Dipende molto dal tipo di capelli e cuoio capelluto di ognuno, nonché dallo stile di vita.

Può anche andar bene non lavare i capelli per una settimana: per i capelli che sono normali in termini di untuosità e peso medio, a volte è possibile trascorrere più giorni senza fare shampoo e senza danni. Questo, per sfatare il mito che non lavare i capelli li fa cadere.

Chiaramente, è tutto soggettivo. Per comprendere meglio il perché di questo, facciamo un passo alla volta, partendo da come funziona lo shampoo. I capelli producono un olio naturale chiamato sebo e lo shampoo è un emulsionante che cattura e intrappola l'olio in eccesso, lo sporco e i residui di prodotto: capelli che non soffrono di un eccesso di sebo, quindi, potrebbero diventare secchi e soggetti a rotture se lavati troppo spesso. È importante non privare i capelli dei loro oli naturali poiché forniscono idratazione e una barriera protettiva per il cuoio capelluto e i capelli: lasciar passare qualche giorno tra un lavaggio e l'altro dà agli oli naturali dei tuoi capelli la possibilità di fare il loro dovere e mantenere i capelli sani.

lavare capelliQuante volte lavare i capelli?

Gli esperti concordano: solo alcune persone hanno bisogno di lavarsi quotidianamente, come chi si allena molto (e suda), chi ha il cuoio capelluto grasso e chi ha il problema della forfora. In generale potremmo dire che i capelli grassi possono richiedere il lavaggio ogni 2 o 3 giorni, mentre i capelli secchi possono aver bisogno di essere lavati solo 1 o 2 volte a settimana.

Più i tuoi capelli sono spessi e liberi da sebo in eccesso, meno hai bisogno di shampoo. Chi ha i capelli secchi o ricci può lavarsi molto meno frequentemente senza problemi.

Fare lo shampoo con la giusta frequenza migliora la qualità dei capelli, perché non vengono stressati e danneggiati con strumenti per lo styling come phon, piastre e bigodini, e ti consente anche di risparmiare denaro… da investire in prodotti di qualità superiore poiché li usi meno frequentemente!

Mediamente, lo shampoo a giorni alterni, o ogni 2 o 3 giorni, va bene. Non esiste una raccomandazione generale. Se i capelli sono visibilmente grassi o il cuoio capelluto prude, è il segno che è ora di fare lo shampoo.

Quando usi strumenti per lo styling riscaldati, la cosa più importante è di assicurarti che i tuoi capelli siano puliti a dovere: la piega durerà più a lungo, i capelli avranno un aspetto migliore e nel complesso dovrai lavare e stressare i capelli con lo styling meno spesso.

La cosa più importante è tenere sempre in considerazione la consistenza naturale e lo spessore dei tuoi capelli, quanto sudi e ti alleni e come li acconci. Se li aiuti con prodotti alla cheratina, per esempio con una maschera come la Keramask Dermes ad alta concentrazione di Collagene e Cheratina, potresti non aver bisogno di lavarli più di una volta alla settimana evitando di stressarli troppo spesso.

Attenzione però: indipendentemente da tutto, non superare mai i 14 giorni senza shampoo.

Lavare i capelli con la febbre

Molte persone credono che non si dovrebbe fare il bagno con la febbre. Tuttavia, questo potrebbe non è del tutto vero. Spesso proprio i medici consigliano una bella doccia con la febbre, in quanto ciò ti aiuterà a mantenerti calmo e fresco. La cosa importante è che, dopo aver lavato la testa, i capelli vengano asciugati correttamente, poiché lasciare i capelli bagnati può peggiorare la situazione.

Lavare i capelli con la bronchite

Non ci sono controindicazioni a fare la doccia e lo shampoo anche in caso di bronchite. Puoi lavarti la testa senza aspettare a patto, come con la febbre, di aver cura di asciugare perfettamente i capelli.

Lavare i capelli durante il ciclo

Un mito comune è quello che non si dovrebbero lavare i capelli o fare il bagno con le mestruazioni. È falso. Non c'è assolutamente alcun motivo per non lavarsi i capelli, fare il bagno o la doccia durante le mestruazioni. Al contrario, un bel bagno caldo può fare molto per alleviare i crampi mestruali e la tensione premestruale.

I nostri migliori prodotti

Per i problemi qui affrontati

⇧ Torna al sommario

Come lavare i capelli

Ma quali sono i passaggi corretti da seguire per lavare bene i capelli? Ecco alcuni suggerimenti di base su come dovresti lavare i capelli nel lavandino o sotto la doccia.

1. Bagna accuratamente i capelli: non avere fretta ad applicare lo shampoo, lascia che i tuoi capelli si bagnino completamente. A seconda di quanto sono spessi o densi i tuoi capelli, questo potrebbe richiedere più tempo di quanto pensi. Quindi lascia che l'acqua scorra sulla tua testa per almeno 1 minuto, quindi passa le dita tra i capelli per assicurarti che tutti (anche le punte) siano completamente bagnati. Lasciare che i capelli si bagnino completamente con acqua tiepida aiuta ad aprire le cuticole, rendendo più facile per i capelli assorbire i prodotti che userai. Non lavare i capelli con acqua fredda: le basse temperature non aiutano a sciogliere le impurità presenti nei capelli e sulla cute. Piuttosto, lava i capelli con acqua tiepida e concediti solo alla fine un ultimo getto di acqua fredda che è utilissima per chiudere le cuticole esterne dei capelli, lasciandoli più levigati e più lucidi.

lavare capelli2. Usa un pre shampoo: il pre shampoo è un prodotto che prepara capelli e cuoio capelluto all’azione detergente dello shampoo sciogliendo forfora, sebo e impurità, come il Pre Shampoo Dermes, efficace e delicato, esercita un’efficace azione esfoliante e purificante rispettando l'equilibrio idro-lipidico del cuoio capelluto.

3. Applica il tuo shampoo. Prima di tutto ricorda di scegliere lo shampoo più giusto per le esigenze dei tuoi capelli. Scegline uno specifico in caso di capelli grassi o con forfora, come lo Shampoo G4 e lo Shampoo F6, specificamente formulati per contrastare questo tipo di problemi. Se invece i tuoi capelli hanno bisogno di nutrizione, garantiscila con lo shampoo giusto, come l’N5. In caso di problemi del cuoio capelluto, come sensibilità o irritazione, lo shampoo migliore è quello con una formula nutritiva e rigenerante per la cute, come il Sensitive Shampoo.

Devi anche assicurarti di applicare la giusta quantità di shampoo per la lunghezza dei tuoi capelli: non troppo (potresti non riuscire a sciacquarlo tutto) e non troppo poco (i tuoi capelli potrebbero non essere puliti a fondo). Se hai i capelli corti, usa una quantità di shampoo delle dimensioni di una monetina. Per i capelli lunghi fino alle spalle, usa una noce di prodotto. Se hai i capelli molto lunghi, usa una quantità di shampoo che copra grossolanamente il palmo.

Prima di applicare lo shampoo sui capelli, mescolalo con un po' d'acqua nel palmo della mano: in questo modo ridurrai l'impatto diretto dello shampoo sul cuoio capelluto e ridurrai il consumo di prodotto. Quindi, assicurati di applicare lo shampoo su tutto il cuoio capelluto e sulle lunghezze Non hai bisogno di molto shampoo sulla punta dei capelli. La verità è che devi concentrarti sulla cute, piuttosto che sulle punte dei capelli: applica lo shampoo solo sul cuoio capelluto e lascia che pulisca il resto dei capelli accompagnandolo con le mani quando li risciacqui.

4. Sii gentile con il cuoio capelluto. È facile essere tentati di grattare con le unghie per strofinare a fondo il cuoio capelluto, ma questa è davvero una pessima idea. La cute della testa è infatti altamente vulnerabile a lavaggi abrasivi. Non dovresti mai strofinare con le unghie, poiché potrebbe causare gravi irritazioni o addirittura consentire l'insorgere di infezioni.

Piuttosto, prenditi del tempo per massaggiare il cuoio capelluto con una leggera pressione, senza unghie, per circa 3 minuti. Punta allo stesso tipo di pressione che usa il parrucchiere quando ti lava i capelli e ti massaggia il cuoio capelluto. Dovresti evitare movimenti circolari o bruschi avanti e indietro, mentre massaggi lo shampoo sul cuoio capelluto: muovi delicatamente le dita e i palmi per evitare di aggrovigliare i capelli e danneggiare i follicoli.

5. Applica una maschera: subito dopo lo shampoo (e non dopo il balsamo, che sigilla le cuticole impedendo alla maschera di penetrare nel capello) è il momento perfetto per usare una maschera che può efficacemente rigenerare cuoio capelluto e capelli, fornendo il nutrimento necessario per i follicoli e per riparare eventuali danni dei capelli. La Keramask Dermes, ad esempio, ricca di collagene e cheratina, ristruttura i fusti dei capelli, rendendoli più robusti e meno inclini a rompersi.

6. Non tralasciare il balsamo: anche se usi una maschera, ricorda che il balsamo non è un’alternativa. Ricorda di usare il balsamo, meglio se naturale, come l’Hair Balm all’ortica e olio di semi di lino, per aiutarti a districare i capelli e idratarli a fondo. Il balsamo ha il potere di sigillare le cuticole, proteggendo i capelli dalle aggressioni esterne. Proprio per questa sua proprietà, il balsamo è l’ultimo prodotto da applicare.

7. Usa il tonico: è un passaggio misconosciuto nella routine igienica, ma essenziale per il benessere del cuoio capelluto e, di conseguenza, per quello dei capelli. Il tonico conclude la fase di lavaggio e lenisce la cute, donando un’immediata sensazione di freschezza e di sollievo. L’Hair Tonic Dermes è ricco in Mentolo, ingrediente naturalmente rinfrescante e stimolante per la circolazione del cuoio capelluto.

8: Concediti i benefici della crema: l’applicazione di una crema senza risciacquo prima dello styling ti aiuta a mantenere i tuoi capelli protetti e schermati tra un lavaggio e l’altro, soprattutto se la scegli con un fattore di protezione dal sole, come l’Hair Care che, grazie all’olio di mandorle dolci, garantisce naturalmente un SPF5.

9. Asciuga correttamente: asciuga i capelli tamponandoli prima con un asciugamano per eliminare l’acqua in eccesso. Assicurati di schiacciarli delicatamente invece di strofinarli. Se puoi, usa un asciugamano in microfibra o una vecchia maglietta: più ruvida è la fibra del materiale, più danni può causare ai capelli. Solo a questo punto, se necessario, usa il phon avendo cura di tenerlo ad una temperatura non troppo elevata e senza avvicinarlo a più di 10 cm dai capelli, per evitare di seccarli o bruciarli.

lavare capelliCome lavare i capelli grassi

Se hai i capelli grassi, segui esattamente le stesse indicazioni, ma riserva particolare attenzione alla scelta dei prodotti detergenti che usi, che devono essere specifici per le tue esigenze per evitare di appesantirli ulteriormente, come lo Shampoo G4. Per quel che riguarda ogni quanto lavare i capelli grassi, come abbiamo visto, ti consigliamo lavaggi non troppo frequenti, ogni 2 o 3 giorni. Piuttosto, in caso di capelli grassi, fa’ attenzione a mantenere la spazzola pulita: una spazzola sporca di prodotti per lo styling, oli e sporcizia generale raccolta dai capelli può sporcare le tue ciocche subito dopo il lavaggio.

Come lavare i capelli ricci

Credi che i tuoi ricci abbiano esigenze diverse? Sì e no. Certamente, come già detto, devi aver cura di scegliere i prodotti giusti per i tuoi capelli ricci, ma i passaggi per il lavaggio corretto sono esattamente gli stessi che hai appena letto. L’unica raccomandazione è non farsi prendere dalla pigrizia ed evitare di saltare i passaggi, specie balsamo e crema, indispensabili per aiutarti a districare e proteggere i capelli durante lo styling.

Spazzola per lavare i capelli

Prendi in considerazione l’idea di usare una spazzola specifica per lo shampoo. Trattare il cuoio capelluto è il primo passo nel tuo regime di cura dei capelli perché l'esfoliazione e la stimolazione del cuoio capelluto sono essenziali per una capigliatura sana. La spazzola per lo shampoo è una spazzola progettata specificamente per insaponare ed esfoliare il cuoio capelluto, aiutandoti a rimuovere l'accumulo di prodotto e ad esfoliare dolcemente la pelle morta sul cuoio capelluto. Le setole stimolano le cellule del cuoio capelluto, aumentando il flusso sanguigno e favorendo la crescita dei capelli. Una spazzola per shampoo è abbastanza delicata da essere utilizzata con ogni detersione, basta sceglierne una specifica per questo uso, come il D-Brush, con le sue setole di gomma morbide e ipoallergeniche dalle punte arrotondate, per massaggiare la cute con intensa delicatezza, e con una forma ottimale, studiata appositamente per stimolare la microcircolazione sanguigna della cute e alimentare in modo adeguato le radici dei capelli.

⇧ Torna al sommario

Lavare i capelli senza shampoo

Lavare i capelli è un po' come lavare la pelle. L'acqua può rimuovere lo sporco e i detriti più visibili, ma potrebbe non eliminare odori o depositi oleosi. Lo shampoo aiuta l'acqua a rimuovere efficacemente sporco, detriti e odori, come fumo o sudore.

Una recente moda consiste nel lavare i capelli solo con acqua, a causa della convinzione che gli shampoo rimuovono l'olio (il sebo) che i capelli ottengono dalle ghiandole sebacee e che mantiene i capelli idratati. I capelli idratati hanno meno probabilità di spezzarsi o di sembrare secchi e crespi. Ma troppa umidità può far sembrare i capelli unti, flosci e sporchi. Dopo diversi giorni senza shampoo, l'olio tende ad accumularsi più vicino al cuoio capelluto, rendendo i capelli intorno al viso sporchi. Un buon shampoo non dannoso è progettato per rimuovere solo l'olio in eccesso, il che aiuta i capelli a sembrare più puliti più a lungo. Mantenere almeno un po' di olio sui capelli è importante per proteggerli dai danni.

Nella (sbagliata) convinzione che lavare i capelli senza shampoo sia una buona soluzione, molte persone tentano diverse alternative, andando inconsapevolmente però incontro a più problemi che soluzioni. Vediamone alcune più da vicino.

Lavare i capelli con il bicarbonato

Uno dei metodi per lavare i capelli senza shampoo consiglia di utilizzare uno scrub con bicarbonato di sodio. Questo sistema però non bilancia il livello di pH del cuoio capelluto e potrebbe persino stressare il cuoio capelluto. Se scegli di utilizzare il bicarbonato, fallo con estrema cautela eseguendo un piccolo test sulla pelle prima dell'uso per vedere se il bicarbonato di sodio provoca effetti collaterali. In generale, il bicarbonato di sodio è abrasivo e può lasciare i capelli e il cuoio capelluto asciutti.

Lavare i capelli con aceto

L'aceto è troppo forte da usare sui capelli quindi, se proprio vuoi provare questa soluzione senza shampoo, è importante diluirlo prima con acqua. Ad ogni buon conto, usando l’aceto si corre sempre il rischio di danneggiare i capelli: specie se sono naturalmente secchi, sono stati colorati o tendono a essere fragili, l'aceto potrebbe seccarli e renderli ancora più fragili. Anche i capelli sottili e fini possono reagire male a un risciacquo con aceto.

Lavare i capelli con il balsamo: cowash

Un’altra recente pratica è quella di lavare i capelli con il balsamo (co-wash). Questa tecnica, specialmente se tendi a usare prodotti per lo styling dei capelli ricchi di olio, potrebbe fare un pessimo lavoro nel liberare il cuoio capelluto da oli, sporco e accumulo di prodotto. E l'accumulo è ciò che compromette la salute del cuoio capelluto e può provocare qualsiasi cosa, dal prurito, alla secchezza del cuoio capelluto alla caduta dei capelli

Lo stesso discorso vale per chi sceglie di lavare i capelli con il bagnoschiuma. Il gel doccia, sebbene utile sul corpo, è piuttosto dannoso per i capelli. Ogni tipo di sapone è pensato per essere utilizzato per una parte specifica del corpo. Il bagnoschiuma priva i capelli dei loro oli essenziali. Quindi, a meno che non sia assolutamente inevitabile, ti sconsigliamo di farlo più di una volta.

Lavare i capelli a secco

Lo shampoo a secco è un modo senz'acqua per rinfrescare i capelli tra una doccia e l’altra.
Questi prodotti a base di alcol o amido stanno vivendo un'impennata di popolarità globale e, allo stesso tempo, emergono alcune preoccupazioni fondate sulla sicurezza di questo metodo. Per quanto possa sembrar comodo spruzzare per ottenere capelli dall'aspetto più pulito, l'uso eccessivo di shampoo a secco può portare alla rottura dei capelli, ai follicoli ostruiti o alla caduta dei capelli. L'uso occasionale di shampoo a secco può non comportare rischi per la maggior parte delle persone. Ma usarlo troppo spesso o per lunghi periodi potrebbe danneggiare i capelli e causare problemi al cuoio capelluto. Lo shampoo a secco non è affatto uno shampoo: semplicemente, gli amidi e alcol che lo compongono assorbono l'olio nei capelli, rendendo lo sporco meno evidente, ma non rimuove olio e sporco come fa un vero shampoo con acqua.

⇧ Torna al sommario

Come lavare le spazzole per capelli

Se la pulizia delle spazzole per capelli non è in cima alla tua lista di cose da fare, non ti biasimiamo. Ma è davvero un passaggio che vale la pena fare, per ragioni simili al motivo per cui è importante pulire i pennelli per il trucco. Lavare le spazzole per capelli regolarmente eliminerà lo sporco, i residui di prodotto e gli oli del cuoio capelluto che si accumulano sulle setole nel tempo. Dopotutto, l'ultima cosa che vuoi è che quella sporcizia ritorni sui tuoi capelli puliti. Inoltre, i capelli caduti che rimangono incastrati nelle setole possono rendere meno efficiente la spazzola stessa. La buona notizia è che la pulizia della spazzola per capelli non è un processo complicato o che richiede tempo. Ecco come lavare le spazzole per capelli (e i pettini) in modo rapido ed efficiente.

Inizia rimuovendo tutti i capelli: puoi farlo con un pettine o con le dita, tirando leggermente tutti i capelli da un'estremità all'altra della spazzola. Applicare una o due gocce del tuo shampoo sulle setole, aggiungi un po' d'acqua e insapona per bene. Puoi usare le mani per ricoprire tutte le setole; assicurati solo di "strofinare" le setole in un solo verso, piuttosto che in un movimento avanti e indietro, per mantenerne l'integrità. Insapona per circa 30/60 secondi, quindi risciacqua più volte finché l'acqua non diventa pulita e non vedi più schiuma. Scuoti bene per eliminare l'umidità in eccesso, quindi lascia ad asciugare, con le setole rivolte verso il basso, idealmente durante la notte.

Condividi:
Approfondimenti correlati
Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

Pre Shampoo: cosa fare prima di lavarsi i capelli

Il pre shampoo è un passaggio che molte persone non conoscono, ma può fare la differenza per rendere la pulizia…

Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

Shampoo antiforfora: come scegliere il migliore

La forfora è un problema comune che può colpire tutti, ma solo perché è comune non significa che non si…

Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

L-cisteina e biotina: i componenti più efficaci in un integratore per capelli

Dalle proteine ​​in polvere ai probiotici, gli integratori sono ormai entrati nella nostra dieta come il pane. Ma tra tutti,…

Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

Gli shampoo anticaduta sono efficaci?

Stai cercando qualcosa che ti aiuti a prevenire la caduta dei capelli (e magari anche a farli ricrescere)? (altro…)

Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

Gli Shampoo anticaduta possono essere utili nel trattamento delle calvizie?

Quando si decide di fare qualcosa per contrastare le calvizie, spesso e volentieri si sceglie la soluzione apparentemente più semplice…

Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

Parabeni, tensioattivi e ipoallergeni: come scegliere prodotti per capelli non dannosi

Quando si seleziona un prodotto per la cura dei capelli bisogna avere un occhio di riguardo per le sostanze in…

Scopri di piùLeggi di piùScopri di più

Prodotti detergenti per capelli: quali principi attivi devono contenere?

Conoscere le proprietà e i principi attivi dei prodotti per capelli, a cominciare dallo shampoo, è fondamentale per capire quali…

Ottieni il 10% di sconto sul tuo primo ordine!