Nuovo su Dermes? Subito per te 10% di SCONTO - Registrati ora
Spedizione gratuita su tutti gli ordini superiori a 90€

Massaggio ai capelli e del cuoio capelluto – Anticaduta

Pubblicato in: Trattamenti per capelli | Tempo di lettura: 3 min | 79052 Visualizzazioni
Massaggio ai capelli e del cuoio capelluto  – Anticaduta
Integratore anticaduta
Trattamento completo di 3 mesi, prezzo speciale!
Sommario

Il massaggio del cuoio capelluto e dei capelli rientra nella categoria dei massaggi ayurvedici. Serve a stimolare la microcircolazione sanguigna che porta il nutrimento ai follicoli piliferi, favorendo la ricrescita dei capelli. Mediante l'utilizzo di speciali detergenti e oli per capelli il cuoio capelluto viene massaggiato delicatamente e le frizioni delle dita sulla cute fanno affluire una maggiore quantità di sostanze nutritive e ossigeno alla radice del capello.

Massaggio al cuoio capelluto per rinforzare i capelli

I massaggi rinforzano i capelli e costituiscono una forma di prevenzione alla loro caduta.

Il prurito alla testa, che talvolta si converte in dolore al cuoio capelluto, è un segnale di sofferenza dei capelli causato spesso dall'occlusione dei follicoli per eccesso di sebo. In questi casi un massaggio al cuoio capelluto è estremamente utile per favorire l'afflusso del sangue e "aiutare i capelli a respirare".

Trattamento completo di 3 mesi ad un prezzo speciale!

Siccome, però, il massaggio ai capelli favorisce anche la produzione di sebo, qualora il soggetto ne produca già in eccesso si devono evitare massaggi troppo prolungati. L'utilizzo di delicate lozioni per capelli permetterà di detergere la cute e compensare l'azione sebo-stimolatrice del massaggio mantenendo i suoi effetti positivi su circolazione sanguigna e nutrimento dei capelli. Senza dimenticare che i massaggi favoriscono anche l'eliminazione delle tossine che confluiscono sul cuoio capelluto attraverso il sebo delle ghiandole sebacee e il sudore delle ghiandole sudoripare.

Chiaramente se, nonostante i massaggi, il dolore al cuoio capelluto è persistente e l'ipersecrezione sebacea non dà tregua si rende necessario e urgente comprendere il problema e nel caso utilizzare opportuni trattamenti per capelli o, nel caso limite che non si risolva dolore, effettuare ulteriori analisi per individuare le cause del problema.

Il massaggio al cuoio capelluto risulta ancora più utile se si soffre di cute secca dei capelli; in questo caso stimolare la secrezione sebacea è un ulteriore beneficio che si somma agli altri sopra descritti.

Individua il tuo problema!

Riattivare la circolazione del cuoio capelluto

massaggio capelliIn generale, massaggiare il cuoio capelluto è una buona abitudine per rallentare il processo di diradamento capelli e stempiatura e per rinforzare i capelli contrastando l'effetto di tutte le possibili alterazioni del cuoio capelluto.

Infatti, il massaggio cutaneo ai capelli riattiva la circolazione del cuoio capelluto: in questo modo la chioma apparirà visibilmente migliorata ridonando ai capelli lucentezza.

Infine, oltre a rinforzare i capelli, i massaggi hanno un effetto rilassante su tutto il corpo e permettono di allentare la tensione nervosa. Ovviamente, muscoli cranici e cuoio capelluto saranno i primi a beneficiarne.

Come massaggiare il cuoio capelluto

Si può praticare il massaggio al cuoio capelluto sia su capelli asciutti o dopo avere utilizzato uno specifico trattamento per capelli, sia mentre se ne sta effettuando il lavaggio, preferibilmente con acqua tiepida.

Per effettuare il messaggio ai capelli bisogna delicatamente massaggiare con i polpastrelli il cuoio capelluto, eseguendo piccoli movimenti circolari dalla nuca fino all'attaccatura dei capelli. È importante esercitare una leggera pressione per stimolare la circolazione del cuoio capelluto.

Quanto deve durare il massaggio? Circa 3 o 4 minuti. Inoltre, è consigliabile praticarlo circa 3 volte alla settimana.

Si può praticare il massaggio anche utilizzando una spazzola con setole di gomma che stimoli il microcircolo sanguigno al fine di consentirne un maggiore afflusso alla radice dei capelli.

Benefici del massaggio al cuoio capelluto

In sintesi, i principali benefici che i massaggi al cuoio capelluto apportano alla salute dei capelli sono:

  • Rinforzare i capelli riattivando la circolazione dei vasi sanguigni e linfatici
  • Lubrificare la cute secca dei capelli stimolando la produzione di sebo
  • Donare lucentezza e vitalità alla chioma
  • Stimolare la ricrescita dei capelli
  • Ritardare l'insorgenza di capelli bianchi
  • Combattere la forfora
  • Prevenire la follicolite
  • Rilassare i muscoli cranici apportando sollievo al cuoio capelluto

Domande frequenti su Massaggio ai capelli

Come si riattiva la microcircolazione del cuoio capelluto?

Per per riattivare la microcircolazione del cuoio capelluto bisogna delicatamente massaggiare con i polpastrelli la cute dei capelli, eseguendo piccoli movimenti circolari dalla nuca fino all'attaccatura dei capelli.

Come massaggiare la testa per far crescere i capelli?

Posiziona i polpastrelli a stretto contatto con la cute della testa. Muovili in senso rotatorio mantenendo aderendoli alla cute e scollandola la pelle dalla calotta cranica senza sfregare con le dita. Massaggio in particolare fronte e tempie.

Quante volte massaggiare il cuoio capelluto?

Circa due/tre volte a settimana con sessioni di 5/10 minuti l'una

10% di sconto benvenuto sul tuo primo ordine!